Torna all'indiceLa Rocca            

E' questa una costruzione massiccia di travertino, con merli ghibellini. Il Repetti afferma che questa torre fu convertita in abitazione dal Marchese Vitelli; il posto è meraviglioso e vi si gode un bel panorama dell'alta Val di Chiana e della Montagna di Cetona. Vi sono numerosi pini che le fanno artistica corona ed un piccolo anfiteatro. Dalla torre centrale si dovevano diramare alcune vie d'uscita sotterranee; una se ne osserva in parte e precisamente quella che, toccando la piazza della Collegiata, è diretta verso le Carbonaie. Da ammirarsi, sul fianco prospicente la montagna, una scalinata in travertino che conduce a un ponte levatoio. Da una parte vi è una colonnetta con capitello graziosamente lavorato, sormontato da architrave pure in travertino che poggia sul muro di cinta e su una colonna. proprio sopra al Palazzo Comunale (già Palazzo Minutelli) v'è un'antichissima strada, prima comunale, che circonda la parte settentrionale della Rocca e dalla Pila conduceva alla Cittadella. Essendo proprietà privata però, la Rocca non può essere visitata dai turisti, ma può essere ammirata solo dall'esterno.